Collezione Physics Art: quando la fisica diventa arte.

Olio e acrilico su tela, 70 x 50 cm. Anno 2009

Opera pubblicata sul Catalogo di Arte Moderna Mondadori 2012

Opera che vuole idealizzare un parallelismo tra i legami degli atomi e quelli dei colori. Sotto particolari condizioni, gli atomi degli elementi chimici, muovendosi nello spazio ed incontrando gli atomi di altri elementi chimici, si uniscono a formare nuovi elementi con nuovi legami. Tali nuovi elementi, a loro volta, possono unirsi ad altri atomi a formare altri nuovi elementi, e così via.

Alla stessa stregua, i colori, muovendosi sulla tela ed incontrando altri colori, vi si legano a formare nuovi colori, i quali a loro volta iniziano la loro vita sulla tela che, necessariamente li porterà ad incontrare altri colori e quindi a costituire nuovi legami e a generare nuovi colori e così via fino ad avere tutta la tavolozza, così come in chimica – fisica si arriva ad avere la gamma di tutti gli elementi.

Ho voluto inoltre differenziare le dimensioni dei colori, partendo dai colori primari, passando dai secondari, terziari, ecc…; tale suddivisione ha significato fisico, considerando i tre colori primari come le particelle costituenti l’atomo (protone, neutrone ed elettrone), dalla cui unione nascono gli atomi e a seguire tutti gli elementi della tavola periodica. Lo sfondo della tela è color oro, che idealmente ha la funzione di catalizzatore nei legami. La scritta “Legami”, presente al centro del quadro, è realizzata con un gel al fosforo che, dopo aver assorbito la luce del giorno, al buio si illumina, accendendosi di turchese.

La “Physics Art” porta le leggi della fisica nell’arte. Attraverso la pittura, la fisica diventa quindi arte, in particolare l’arte della causa e dell’effetto, applicata ai colori, secondo il linguaggio rigoroso della fisica e della matematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + nove =