Diffrazione del Rosso

Collezione Physics Art: quando la fisica diventa arte.

Acrilico su tela, 50 x 70 cm. Anno 2009

Diffrazione del Rosso nasce da un’idea, secondo la quale le leggi della fisica possono essere applicate all’arte e ad essa legarsi intimamente; attraverso l’arte ed in particolare attraverso i colori, le leggi della fisica possono così essere rappresentate e, in taluni casi, visualizzate. Ho battezzato quest’idea “The Physics Art” e penso che ci consenta, in un certo qual modo, di  vedere, attraverso la pittura e i colori, come la natura e in generale la realtà conosciuta si presenti a noi. Attraverso la pittura, la fisica diventa quindi arte, in particolare l’arte della causa e dell’effetto, applicata ai colori, secondo il linguaggio rigoroso fisico – matematico.

Diffrazione del Rosso è il primo quadro che da l’avvio al filone artistico della Physics Art; un raggio di luce incontra il rosso e genera un raggio di rosso, che, provenendo dallo spigolo alto sinistro, impatta contro una tela e, come un raggio di luce, subisce effetti di diffrazione, sia nell’ambiente circostante, sia sulla tela stessa che diventa così il supporto principale della diffrazione. Ho usato i colori al fluoro, in quanto il rosso è in ogni caso luce e quindi deve uscire dalla tela e colpire l’osservatore. La scritta “Diffrazione del Rosso” è stata realizzata con i catarifrangenti, in modo da proiettare luce rossa, con particolari condizioni luminose dell’ambiente circostante.

La “Physics Art” porta le leggi della fisica nell’arte. Attraverso la pittura, la fisica diventa quindi arte, in particolare l’arte della causa e dell’effetto, applicata ai colori, secondo il linguaggio rigoroso della fisica e della matematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − cinque =